Ahrr frittell*!

Vuoi festeggiare un Navale da vero pirata?

Aiuta il Capitano nel suo duro lavoro di portatore di doni!

 

Regala il Tocco dello Spaghetto

Puoi trovare il famoso fumetto pastafariano nelle migliori librerie, fumetterie oppure direttamente online.

 

Vestiti con la collezione pirata autunno/inverno

Scegli tra magliette e felpe con la grafica e i colori che più ti piacciono.

Ordina online in tempo per sfoggiare il tuo stile pirata al pranzo di Navale.

 

Non sai chi è il Capitano?

Leggi la favola di Navale del Capitano

 

Buon Navale e buone Feste a tutti, RAmen!

 

 

Il Raduno Nazionale Pastafariano è forse l'evento più importante della nostra Chiesa. È un momento di gioia e aggregazione in cui i frittelli di tutto il territorio nazionale si riuniscono per vari giorni in un unico luogo per festeggiare e divertirsi insieme. Si tratta di un evento nel quale amici distanti e non si rincontrano, ma è anche un'occasione per conoscere nuovi pirati e adepti vicini e lontani.

 

Il Raduno è importante non solo per la festa in sé, ma anche per la possibilità di partecipare alle assemblee soci e a meeting dove potersi confrontare con le realtà delle diverse pannocchie e delle associazioni con le quali abbiamo in comune pensieri ed idee.


Per il VI Raduno la Chiesa Pastafariana Italiana ha organizzato per voi una serie di giornate, dal 31 Agosto al 3 Settembre, all'interno del Villaggio Torre Marina, nella bella località toscana di Marina di Massa: portatevi quindi costume e crema solare perchè avremo a disposizione una spiaggia, con ombrelloni e sdraio, o per chi preferisce l'acqua dolce una grande piscina.

 

Abbiamo preparato per voi tre tipi diversi di pacchetto per venire incontro il più possibile alle vostre esigenze:

 

  • il pacchetto completo con 3 pernottamenti da Giovedì cena a Domenica a pranzo, pensione completa;

  • il pacchetto da 2 pernottamenti, cioè da Venerdì cena a Domenica a pranzo;

  • il Pacchetto vacanza, quindi 6 notti, dal Lunedì alla Domenica, per chi di voi vuole, oltre che nelle giornate del Raduno, farsi un po' da mare a prezzi convenienti.

 
Per chi invece vorrà prenotare la propria partecipazione senza pernottamento, sarà comunque possibile iscriversi tramite il form online per assicurarsi la maglia e tutti gli altri articoli ricordo.

 

Durante queste giornate ci sarà un susseguirsi di eventi al quale partecipare, come la Parata Religiosa per le strade di Marina di Massa, la Sacher Cena, la fantastica e alcolica festa della birra, la famosa September Fest di Marina di Carrara che si svolgerà proprio in quei giorni, un grande evento in stile tirolese molto famoso non solo in Italia, e ultime ma non meno importanti le riunioni associative e interassociative, il tutto alternato da giochi e riposi in spiaggia, in piscina, o al fresco della pineta.

 

Il VI Raduno prenderà a cuore in particolare la questione della Blasfemia, o più precisamente il rapporto che il nostro Stato ha con la blasfemia e con la Chiesa in generale. Per questo tema avremo con noi associazioni che giornalmente si occupano di queste cose avendo quindi la possibilità di discuterne assieme per creare un fronte comune. Proprio per rimanere in tema la sera del sabato il maestro Pardo Fornaciari e alcuni suoi collaboratori ci delizieranno con uno spettacolo satirico musicale nel teatro del Villaggio.

 

La Chiesa Pastafariana Italiana vi invita quindi ad arrembare con noi questo lieto evento dal 31 Agosto al 3 Settembre a Marina di Massa, sarete tutti i benvenuti a bordo di questa bella avventura sia che siate Minestri di Culto sia che siate simpatizzanti.

 

Ci vediamo a Massa, AHHHHHRRRRRR!

 

Continua alla pagina delle iscrizioni >

 

La Pappessa Scialatiella Piccante I ci regala questa meravigliosa poesia composta e recitata in occasione del Capo Danno Pastafariano 2017.

Facitem' magna'
(int'a grazje do Patetern)

   

Fatemi mangiare
(in grazia del PSV)

Si tu te vuliss assetta' a tavula mia
e te vuliss mett'a parla' mal 'e chill'è froc
'e chill'é spuorc e zuzzus, se n'adda turna' 'a casa soja,
'e chill ce spar'e bomb, è a ruvina nost,
appizza 'na purpett,
scinnatell 'ngann e magn!

 

Se tu vuoi sederti alla mia tavola
per poi metterti a parlare male di chi è gay,
di chi è sporco, di chi "deve torsarsene a casa sua",
di chi "spara le bombe ed è la nostra rovina",
prendi una polpetta,
buttala giù in gola e mangia! 

Si a te e chest nun te piace e chest è senza sal
e chest è crur e chest è cott'
sient', facimm 'na cosa:
cucina tu;
je magn e ringrazje.

 

Se tu sei di quelli che "questo non ti piace" e "questo è senza sale"
e "questo è crudo" e "quello è cotto",
senti, facciamo così:
cucina tu;
io mangio e ringrazio.

Si tu si bbuon cumm'a Gesù Crist
e a carn nunn'a magn e o pesc nunn'o frije,
va bbuon:
te capisc, però...
m'o spieg' aropp!

 

Se tu sei buono come Gesù Cristo
e la carne non la mangi e il pesce non lo friggi
va bene:
ti capisco, però...
spiegamelo dopo!

Si però tu t'assett pe me rice fatt bell,
avventure, pensier important,
je te mesc nu buccal'e birr
e ment 'a panza se fa capanna, 'o cor se fa 'na recchia tanta
e zitta e sazje, je t'ascolt.

 

Se però ti siedi per dirmi fatti belli,
avventure, pensieri importanti
ti verso un boccale di birra
e mentre la pancia si fa capanna, il cuore diventa un grande orecchio
e, zitta e sazia, io ti ascolto.

Chest'è 'a preghiera ra Papess':
"Faciteme magna'!"
A tavula nu corron Prodige,
ma 'o Spaghett mije nunn'o facite vula'!
Iss chiacchiere a vacant nunne vole cuntá,
ma omme e pirate vole senti' 'e canta'!

 

Questa è la preghiera della Pappessa:
"Fatemi mangiare!"
A tavola non corrono prodigi
ma il mio Spaghetto non fate volare.
Egli chiacchiere inutili non vuole raccontare
ma persone e pirati vuol sentire cantare!

ARRRRH pirati!

Come ogni anno, frittelli da ogni parte d'Italia si riuniscono per fare festa.

Il V raduno pastafariano nazionale si svolge a Salerno dal 24 al 28 agosto 2016.

I pirati approdati a Salerno saranno rifocillati e sistemati a pochi minuti di auto dalla città.

A Calvanico, città albergo raggiungibile anche con mezzi pubblici, si trovano le sistemazioni in camera, ma i pirati più avventurosi, se lo preferiscono, potranno piantar tenda [sia propria che noleggiata] nel campeggio allestito presso “L'Incartata” di Rural Hub, nostro partner di cibo e di letto.

La ciurma è cresciuta e quindi c'è bisogno di tempo per discutere, bivaccare, conoscersi: quest'anno avrete la possibilità di compiere una vera e propria mini-vacanza, se ci raggiungerete fin dal mercoledì. Potrete anche partecipare solo per il weekend. A voi la scelta: ma non affidatela ai dadi! Pensate solo a QUANTO volete stare bene!

Abbiamo predisposto un programma che appaci tutti i gusti!

Ci sono eventi di puro spirito aggregativo, occasioni di dibattito e confronto, celebrazioni pubbliche. In una gustosa alternanza di momenti esclusivi per pirati e di appuntamenti aperti al pubblico e alla città, ci prodigheremo per onorare piaceri, bellezza, tolleranza, intelletto.

Partecipate con generosa gioia di vivere e ironia!

Trascinino, le lor prodigiose chiappe in Campania, minestri di culto, frittelli, pastezzandi e [perché no?] curiosi!

Qui potete visualizzare il programma: Programma

 

Come diciamo sempre: Pastafariano non si diventa, ma si scopre di esserlo sempre stato! Se il tuo cuore sente il Tocco della Sua Sugosa Appendice per noi sei già una frittella/un frittello, ma ci sono alcune cose che puoi fare per ufficializzare la tua fede religiosa e vivere appieno questa straordinaria e piratesca esperienza.

 


 

ISCRIVITI AL REGISTRO DEI PASTAFARIANI D'ITALIA

A QUESTO LINK trovi il modulo per inserire i tuoi dati ed entrare a far parte del più ampio e completo registro dei devoti al Prodigioso Spaghetto Volante in Italia. Il registro dei Pastafariani Italiani ci aiuterà a dimostrare che siamo tantissimi quando chiederemo allo Stato il riconoscimento della nostra succulenta religione.

Dopo l'iscrizione, il tuo nome pirata comparirà nella Mappa dei Pastafariani d'Italia, dove sono presenti anche i sempre più numerosi Luoghi di Culto, porti sicuri dove andare a celebrare i propri riti e le proprie preghiere...fino all'ultima goccia (di sugo, di birra o di entrambi)!

 

La Mappa dei Pastafariani d'Italia

 

DIVENTA SOCIO DELLA CHIESA PASTAFARIANA ITALIANA

Se vuoi sostenere attivamente le iniziative della Chiesa Pastafariana Italiana, A QUESTO LINK puoi scaricare il modulo per iscriverti all'Associazione "Chiesa Pastafariana Italiana", il più numeroso gruppo organizzato di Pastafariani in Italia.

L'iscrizione prevede il versamento annuale di una quota di €10, ma se ci metti qualcosa in più ti verrà spedita la tessera associativa ed il tuo personale Liscafisso, col quale onorare il Prodigioso stappando bottiglie di Sacra Bevanda, AHRRR!!!

In qualità di Socio CPI non ti puoi perdere il Raduno Annuale, che si svolge durante il periodo estivo in località sempre diverse. Tieni d'occhio questo sito e segnati data e luogo: sarà una bellissima esperienza per conoscere frittelle e frittelli da tutto lo Stivale!

 

Il Liscafisso, simbolo sacher dei Pastafariani

 

CONTATTA LA TUA PANNOCCHIA LOCALE

Se essere un pirata è già di per sé una cosa bellissima, non puoi capire quanto sia sugoso entrare a far parte di una ciurma!

Contatta la tua Pannocchia di riferimento, ovvero il gruppo locale CPI più vicino a casa tua. Ti aspettano gloriosi Beverdì nelle locande del tuo territorio e tante opportunità per vivere il Pastafarianesimo in prima linea.

Per trovare la tua ciurma vai alla pagina DOVE SIAMO e guarda nell'elenco quali Pannocchie sono già attive nelle tue vicinanze. Per ciascuna Pannocchia troverai indicati i link di contatto.

 

Pannocchie riunite al Raduno 2015 a Firenze

 

ISCRIVITI AL FORUM

Il Forum di discussione è lo strumento di questo sito per mettere in contatto i Pastafariani d'Italia. Dopo l'iscrizione al Registro dei Pastafariani d'Italia presentati nel Forum a QUESTO LINK, urla il tuo poderoso AHRRR e qualcuno verrà a risponderti!

 

 

CONTATTA PIRATESSE E PIRATI SU FACEBOOK

La Chiesa Pastafariana Italiana è molto attiva sul noto social network, facendo una rapida ricerca puoi trovare un forziere pieno di Pagine e Gruppi di Discussione.

Per cominciare metti il tuo uncino in su alle pagine:

Per quanto riguarda i Gruppi di Discussione, il gruppo principale è “CPI – Chiesa Pastafariana Italiana”. Un altro gruppo di cui devi fare assolutamente parte è quello della tua Pannocchia. Trova il gruppo della tua Pannocchia dalla pagina DOVE SIAMO.

 

Siamo anche su molti altri social network! Trovaci su:

 


 

 

Molto bere, berissimo!!! Ora sai quel che devi sapere, buona navigazione ratto di sentina, sia il tuo boccale sempre colmo per la maggior gloria del Prodigioso Spaghetto Volante!

RAmen!

 

 

    

 

 

 

 

 

Simona Zanini, studentessa dell'Università degli Studi di Milano, ha presentato una tesina sul Pastafarianesimo alla fine del Corso di Sociologia dei Processi Culturali guadagnandosi il massimo voto e la lode.  Il documento, dal titolo "Pastafarianesimo da asporto. Lo scolapasta come rivendicazione religiosa" è probabilmente il primo scritto accademico italiano completamente dedicato alla nostra sugosissima religione e riconosce in modo esplicito e riccamente documentato il Pastafarianesimo come religione a tutti gli effetti.

Di Goldmund100 - Opera propria, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3839224

Il Pastafarianesimo è analizzato secondo le categorie e le direttive tracciate da Oliver Roy nel saggio La santa ignoranza. Religioni senza cultura, Feltrinelli, Milano 2009.  

Il rapporto tra cultura e religione è mutato e non nel segno della fede. Roy esamina movimenti religiosi estremisti, caratterizzati da un diffuso rigetto della cultura dominante: correnti religiose non più fondate sulla territorialità o prove conoscitive, ma su un sentire individuale, assunto come assoluto.

«La santa ignoranza consiste in due cose. La prima è la svalutazione della cultura a vantaggio della fede […] La seconda cosa è l’indifferenza verso la teologia a vantaggio della fede come ‘vissuto’. In questo caso la santa ignoranza non è un ritorno a un qualche arcaismo bensì l’espressione di un atteggiamento moderno: l’affermazione di sé, la gioia del momento, l’esserci in opposizione al pensiero, l’immediato in opposizione al tempo»

In che modo il Pastafarianesimo risolve il rapporto cultura-fede? In che modo colloca la questione della fede nella difesa della cultura scientifica?

Conscia del crescente bisogno di dialogo e convivenza tra le religioni, nonché della necessità di punti di convivenza comuni, come così chiaramente espresso nel saggio che ha costituito la principale fonte bibliografica del suo lavoro, Simona Zanini ha delineato il percorso storico del Pastafarianesimo, andando dalle origini rivelate da Bobby Henderson agli sviluppi rituali e sociali delle pannocchie italiane, rinvenendo nel particolare – e rituale – svuotamento dogmatico del Pastafarianesimo un contributo positivo al processo di autonomia della vita politica e socio-culturale, dal controllo e dall'influenza della religione. 

Per chi desiderasse leggerlo, Simona ha gentilmente concesso di condividere liberamente il suo documento. Scarica il documento.

Immagine: Facciata della sede dell'Università Statale di Milano in via Festa del Perdono, vista dal giardino di largo Richini. Di Goldmund100 - Opera propria, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3839224